Ecodesigner
11 nov 2010Inserito in in: Ecodesigner 0
Green Furniture Sweden: smart is green and green is smart. Più chiaro di così!

La lampada a foglie


La vocazione nasce da piccoli e quella di Johan Berhin per i mobili risale a quando, bambino, si aggirava intorno a un mobilificio vicino a casa. Chissà se la passione dell’infanzia, trasfusa nella professione, è uno dei segreti del successo di Green Furniture, che, nato solo cinque anni fa dallo studio Berhin, raccoglie oggi altri 12 designer con idee chiare su un unico obiettivo: produrre ecodesign senza compromessi.
Non c’è alcun bisogno di un’altra sedia o dell’ennesimo tavolo in un mercato ridondante come quello del design. Bisogna produrre dei classici ‘verdi’. Spiega Berhin: “’Classico’ è qualcosa molto vicino al cuore, qualcosa di cui hai sognato, senza tempo e non troppo complicato. Quel che facciamo è di creare qualcosa di ecologico, qualcosa che sinora non è stato rappresentato dall’industria. Dei buoni mobili eco-friendly, dalla progettazione alla produzione e alla distribuzione. Vogliamo che resti la sensazione di un buon materiale naturale dentro i nostri pezzi. Un mobile è un investimento. Così, cerchiamo di dare valore a quel che facciamo, che faccia nascere il desiderio di vivere con quel prodotto per molto tempo”.

Pezzi progettati e prodotti localmente, utilizzando anche materiali di recupero – si veda, ad esempio, il sistema di mensole Block shelf – con uno spazio di creatività che ha i limiti dati dall’imperativo verde.

La sedia One C

Pensare sostenibile inzia dall’idea e arriva fino al riciclaggio e alla ricrescita. Per questo, è stata creata la Green Furniture Plantation: per ogni pezzo venduto, Green Furniture pianta una betulla da arredamento in una foresta che, iniziata nella primavera 2008, contava, a settembre 2009, circa mille alberi. da cui si riforniscono: questo anche per mantenere alta al qualità, dato che il multistrato svedese non è sempre all’altezza. Allo stesso modo, è stato creato il Green Furniture Fund, un fondo che assicura risorse a progetti verdi dove materie prime o mezzi di produzione verdi scarseggiano, e un premio, il Green Furniture Award, che finanzia l’arredamento sostenibile di qualità, considerato tale per scelta e fonte dei materiali, metodi di produzione, uso efficiente di materiali e modi di disassemblaggio e riciclo.
Mobili che raccontano una storia e invecchiano bene. E forse diventano classici.

www.greenfurniture.se

Related Posts

Leave a Reply