Ecologia&Sostenibilità
11 nov 2010Inserito in in: Ecologia&Sostenibilità 0
Yii, natura e secoli di artigianato

I vasi di merletto (in porcellana)

Yii. L’originale cinese si scrive con tre caratteri ognuno dei quali ha senso compiuto, e denso. Il primo rappresenta l’unione di yin e yang, la legge base della natura, che è eterno cambiamento e impermanenza. Il secondo riflette la perizia artigiana e il terzo il design originale. Così si racconta il think tank del Taiwan Craft Research Institute, agenzia sotto il Consiglio per gli affari culturali del governo Taiwanese, di cui abbiamo ammirato la prima collezione, frutto di due anni di lavoro, durante lo scorso Salone del Mobile, quando è stata esposta alla Triennale.

Sotto la guida di Gijs Bakker, olandese co-fondatore del Droog Design e professore alla Design Academy di Eindhoven, 13 giovani designer taiwanesi, formatisi secondo principi occidentali, più un consulente, Yu-Tsung Hu, titolare di un famoso studio a Taiwan, hanno lavorato insieme a 19 artigiani-artisti, esperti delle più varie secolari tecniche, lavorazione del bambù o tessitura, argenteria o arte ceramica, laccatura o scultura della giada. Lavorare insieme, un bel cortocircuito, e una sfida impegnativa sul filo dell’apertura e della collaborazione.

Un connubio straordinario che ha lavorato all’altezza delle aspettative, dichiarate, di creare “oggetti straordinari”, rilanciando, al tempo stesso, teniche e materiali tradizionali, spesso languenti e a rischio di estinzione, inserendoli a pieno titolo nel contesto del design contemporaneo. La saggezza intuitiva della cultura antica viene posta a servizio della produzione di oggetti eccezionali e il risultato è, negli esiti migliori, di una commovente bellezza.

La poltrona Cocoon



Il retaggio della cultura rurale, un unverso di simboli, leggende e atti del vivere quotidiano, palpita negli oggetti di bambù, cuscini, vasi, sgabelli, dalle forme organiche e sognanti; la porcellana si assottiglia nella semisfera del lampadario che, accesa la luce, rivela un intreccio delicato di foglie e ali di farfalla oppure si veste di una trama tessile; e ancora l’argento e la giada diventano concrezioni o sculture provocatoriamente fuse in oggetti Ikea, trasfigurandone la sobria essenzialità in oggetti d’arte.

www.yiidesign.com

Related Posts

Leave a Reply