Ecodesigner
27 gen 2012Inserito in in: Ecodesigner 0
Franco Ceccotti. Il piacere di un bagno in una vasca (naturalmente) calda
Una collezione raffinata di arredi per il legno in teak e larice. Legni resistenti e naturalmente idrorepellenti per pezzi che riportano al piacere di un bagno caldo in una vasca in un materiale naturale e avvolgente. La tinozza di una volta si veste di verde eleganza.

Un bagno arredato con pezzi Franco Ceccotti


Nel cuore del distretto della sedia, a pochi chilometri da Manzano, e più precisamente a Buttrio, Udine, la famiglia di Franco Ceccotti produce da un paio di decenni arredi in legno come terzista. Tavoli e sedie, nel solco di una tradizione rassicurante, perpetuata finché, nel 2008, la “passione per il legno”, spiega lo stesso Ceccotti, non lo spinge a inventarsi qualcosa di nuovo. E originale.
“La produzione di sedie va diminuendo e l’urgenza di differenziarsi, in un mercato saturo, è forte”, spiega Ceccotti. Perché continuare a fare quel che fanno tutti, del resto? Una rapida ricognizione del mercato e, dopo sei anni di ricerca e prototipazione, ecco la linea Natural firmata dal designer Edoardo Petri e debutto del marchio Franco Ceccotti, appunto.
Di cosa si tratta?

Arredobagno in legno, un raffinato ritorno a un passato, lontano e quasi sepolto, fatto di tinozze in cui ci si faceva il bagno. E anche gli ingranaggi per auto, i torchi: “una volta era tutto di legno, prima dell’avvento della meccanica e di materiali più industriali, e più freddi. Il legno è caldo, e atermico, trattiene il calore molto più della ceramica”. Tutto un altro comfort, insomma, per un piacere, quello del bagno, che è un piccolo lusso, in tempi frenetici di docce di una manciata di minuti.

Vasca in legno della linea Natural di Franco Ceccotti



Le vasche di Franco Ceccotti, viceversa, riportano al centro del bagno – in senso proprio, non sono certo pezzi da addossare al muro – un’esperienza lenta, che si completa con i lavabi, le docce e una gamma essenziale di accessori, panche, appendiabiti, portaoggetti. Linee morbide per vasche appena più grandi del normale, in teak indiano e larice nazionale, provenienti da foreste certificate FSC e PEFC. Legni resistenti e impregnati, l’uno di olio, l’altro di resina, così da essere naturalmente idrorepellenti, e trattati con vernici all’acqua per una perfetta impermeabilità.

Il processo di costruzione sfrutta la flessibilità del materiale e, al tempo stesso, le forza nella direzione della massima durabilità. “Il legno si presta ad essere curvato e sarebbe possibile scolpire queste vasche, ricavandole da un unico tronco. Per aumentarne la resistenza, però, la cosa migliore è assemblare diversi pezzi in modo da sfruttare spinte e controspinte generate da venature di direzioni diverse”. Concretamente, il processo di produzione unisce fasi tecnologicamente avanzate, con macchine a controllo numerico che verificano la tenuta delle varie parti, e tecniche artigianali, quale, ad esempio, la rifinitura finale che resta manuale. Così come lo studio iniziale, che sceglie i pezzi che, per colore e venature, meglio si accordano tra loro – perché ogni tavola è diversa dall’altra e “questo è il bello del legno”, chiosa Ceccotti.

Sostenibilità, tradizione e design per una produzione made in Italy che si rivolge a un segmento di pubblico sia privato che contract, nell’ambito hotellerie, centri benessere, spa.
Un articolo prezioso che è un piccolo investimento. Il prezzo per una vasca è intorno ai 12mila euro.
La distribuzione è fatta attraverso una rete dei rivenditori cui si affianca la vendita diretta, affidata al contatto con l’azienda tramite il sito internet.

www.francoceccotti.it
info@francoceccotti.it

Related Posts

Leave a Reply