In Evidenza
12 lug 2012Inserito in in: In Evidenza 0
L19. Atterra su un letto spaziale (e recupera spazio vitale)
Compatto e avveniristico. Elegante e minimalista, L19 è l'ultimo oggetto del desiderio per i fautori dell'ecodesign. Puro legno, finiture naturali e montaggio a incastro. Celestiale.

L19 con testiera

Ecco un letto di geometrica perfezione e aerodinamica concezione. Non un letto-letto, nella sua ordinarietà di parallelepipedo ma un “oggetto volante non identificato”, misterioso protagonista di alcove iperuraniche, saturnine e celestiali.
Non che, dopo la prima ubriacatura emotiva, ripreso il controllo razionale di sé, questo letto possa deludere.



L19, ultima creatura a firma Paolo Cogliati e Totem, è, come tutti i valenti rappresentanti del catalogo aziendale, un mobile progettato e realizzato con i più rigorosi criteri di sostenibilità, ambientale e sociale: è realizzato in multistrato di betulla da 12 mm di spessore, materiale naturale proveniente da foreste certificate, a bassissimo contenuto di formaldeide (classe E1); è stato realizzato artigianalmente utilizzando materiali di prima scelta, accuratamente selezionati; è montato a incastro legno su legno, un capolavoro di minimalismo in fatto di giunzioni, cui non servono né colle né accessori metallici (e neppure un’eccessiva perizia manuale poiché viene spedito smontato in un pacco piatto essendo il suo assemblaggio elementare, o quasi); i componenti vengono consegnati grezzi, in kit di montaggio comprensivo di prodotto di finitura, neutro o colorato, a base di oli vegetali.



L19 - Dettaglio del cassettone estraibile

Anche una volta installato nella stanza da letto – di cui avrà decuplicato il comfort – L19 non smette di generare soddisfazione nel suo fruitore, per quanto possa essere esigente. La sua manutenzione si esaurisce nel passarne la superficie con un panno imbevuto di olio di lino cotto e nella rimozione di macchie o graffi che potranno essersi prodotti con l’uso con carta vetrata fine.
Il designer, Paolo Cogliati, ostentando un’eccessiva naivete, pretende di farci credere di aver dato a L19, astronave in procinto di prendere possesso dei sublunari recessi delle vostre case, una forma così avveniristica unicamente per una ragione pratica: “I fianchi del letto sono inclinati verso l’interno per offrire una più comoda fruizione, eliminando l’ostacolo dato dai piedi del letto posizionati comunemente in corrispondenza dei vertici”.



L19 - Versione senza testiera

Certo, l’aver dotato il letto di cassettoni può sviare i meno astuti tra noi, con l’aver creato anche un pratico mobile contenitore e, ulteriore chicca, cui gli animi più casalinghi non potranno frenare la commozione, i cassettoni sono provvisti di ruote e completamente estraibili, così che la porzione di pavimento su cui poggia L19 è anche facilmente pulibile. Ma gli altri no. Gli altri sanno bene che L19 non è che l’emissario di una civiltà superiore a cui presto o tardi si ricongiungerà, scomparendo, senza lasciare traccia, in una nuvola di vapore azzurrino.



Misure:
queen size : 160 x 200 x h 30
king size : 180 x 200 x h 30
L’ ingombro del letto è pari alla dimensione del materasso.
È possibile scegliere la versione con o senza testiera: nel primo caso, l’ingombro sulla lunghezza è di cm 18.


Prezzi: da 920 euro (nella versione queen size senza testiera).


Designer: Paolo Cogliati 2012



www.totem.ws

Related Posts

Leave a Reply