In Evidenza
26 gen 2013Inserito in in: In Evidenza 0
Ridisegnare casa con fogli di legno. TotemBuild, ristrutturare in tutta leggerezza.
Solido e resistente pur nei minimi spessori, il legno multistrato è la soluzione ottimale per l'interior design. Per realizzare non solo pareti (con porte a scomparsa, di minimo ingombro) ma anche elementi complessi come scale e soppalchi risparmiando spazio e denaro. Con il vantaggio di un materiale 100% ecologico.

Particolare della tromba della scala TotemBuild

Muri nuovi di sette centimetri e mezzo. Con le stesse prestazioni, in termini di solidità e sopportazione di pesi rispetto alle pareti tradizionali, in mattoni e calce o cemento. È possibile con un sistema costruttivo, TotemBuild, che sfrutta le proprietà del legno, flessibile e forte al tempo stesso – come abbiamo imparato a conoscerlo su queste pagine. Non è straordinario?
Lo è, eccezionalità del tutto attuale. È la soluzione adottata per un mini-appartamento milanese, open space di sei metri per otto, suddiviso con pareti in multistrato formate da due fogli di legno all’esterno più un’intercapedine interna con interposto un pannello isolante acustico.

Abbiamo chiesto a Paolo Cogliati, la mente creativa e realizzativa, architetto e designer, qualche ragguaglio su realizzazione e montaggio: “Le pareti vengono montate a secco e le porte scorrono all’interno dei muri. Spessi, appunti, 7,5 centimetri”.

Particolare degli interni con pareti TotemBuild

Quali sono i vantaggi di una scelta tale?
“Principalmente che le pareti si impostano direttamente nell’ambiente finito, dopo che è stato posato il pavimento. Operando in una casa nuova significa lavorare su un unico ambiente: un bel risparmio in fatto di manodopera sia per quel che riguarda la posa del pavimento, appunto, che sotto il profilo della gestione degli impianti”.

E per gli impianti a parete (penso a bagni e cucine)?
“Le pareti contengono le tubazioni per impianti elettrico e idraulico e l’inserimento delle tubazioni è veloce e pulito, non vengono realizzate tracce ma solo i fori per l’inserimento dei frutti”.

Il risparmio di tempo vale anche per l’inserimento delle pareti.
“Sì, naturalmente. Il montaggio è rapidissimo. In due giorni una squadra di 2 persone ha montato tutte le pareti e le porte a secco. Il lavoro è pulito, non richiede cemento, stucco o intonaco, tutto si monta esclusivamente a incastro e viti. Inoltre le pareti possono essere colorate a piacere o mantenere il colore naturale del legno – multistrato di betulla con certificazione E1”.

Particolare della porta a scomparsa TotemBuild

Ovvero un legno con il minimo impiego di colle e formaldeide a parità di prestazioni.

Come si monta, poi, il tutto si smonta, suppongo.
“Proprio così. Se è agevole il montaggio, lo è anche lo smontaggio. Disassemblate le pareti, l’ open space torna ad essere come prima, pulito e pronto per una diversa installazione”.

Particolare degli interni con pareti TotemBuild

La casa è trasformabile, a seconda delle esigenze.
“Questa è l’idea, in risposta alla mutevolezza delle nostre stesse vite. Nell’arco di molti anni, i bisogni si modificano e la nostra casa può adattarsi, se è concepita in questo modo. Il legno ha il doppio vantaggio di essere leggero, flessibile e robusto. Quindi, rispetto al cartongesso, avere legno al 100%, fa sì che che le pareti restino portanti: ci si possono attaccare quadri, fissare ripiani o lampade, ovunque, senza vincoli”.

A proposito di portate, c’è persino una scala nell’appartamento.
“Infatti. Collega l’open space all’appartamento al piano di sotto.
Realizzata con gli stessi criteri e materiali delle pareti, è stata montata in poche ore e contiene un ripostiglio interno. Si tratta di una soluzione preferita alla proposta del costruttore che si è occupato della ristrutturazione, che prevedeva una scala a chiocciola più angusta e costosa”.

Il risparmio è generalizzabile al lavoro in toto.
“Sì. Si può stimare un risparmio del 20% con una soluzione di questo genere”.

Particolare della scala TotemBuild

Last but non least, buon ultimo, si tratta di materiale naturale e traspirante.
“Le ricadute in termini di benessere per il fatto di scegliere un materiale ecocompatibile saranno palpabili. E, una volta giunto a fine vita, non genererà rifiuti dannosi”.

Quando l’eco-logia va di pari passo con l’eco-nomia, si raggiunge l’ideale che coniuga efficienza, comfort e qualità – anche di vita.

www.totem.ws

Related Posts

Leave a Reply