Regular Posts Tagged ‘arredamento ecologico’
DESIGN ECO-SOSTENIBILE una sfida chiusa in un cartone
22 apr 2014Inserito in: Ecodesigner 0

Un’idea di arredo flessibile, dinamica, pensata per spazi in divenire: piccoli uffici, camere per bambini, librerie, … si vestono contemporaneo con uno tocco tutto futuristico.

Tavoli a tre gambe e lamiere che diventano sedie. Il design eco-nomico di Gennaro Cassiani.
23 apr 2013Inserito in: Ecologia&Sostenibilità 0

Di nuovo Fuorisalone – ma è l’ultima (forse). Per esplorare una visione della sostenibilità che ha qualcosa a che vedere con il principio di economia e, fuori di filosofia, se non di metafora, fa fare economia anche a chi l’acquista.

Torna, dopo 16 anni da icona green, scattante, leggera… e curva: <br/>(ri-)W la libreria!
21 feb 2012Inserito in: Ecodesigner 0

W la libreria si rifà il trucco e, a 15 anni dalla prima edizione, in faggio e acero lamellare, che aveva fatto il giro delle fiere più importanti al mondo, torna in una versione in multistrato di bambù. Attuale nelle linee e nella vocazione ‘verde’, più sinuosa nella versione 2.0 ma inalterata nella leggerezza.

Ethnicraft. Puro legno, materia prima rinnovabile, per un mondo più verde.
21 feb 2012Inserito in: Ecodesigner 0

Uno sguardo a Ethnicraft, azienda belga cresciuta nell’arco di due decenni scarsi a dimensioni internazionali e leader tra i produttori di arredamento eco-sensibile. Tra gli ultimi pezzi presentati alla parigina Maison et Object apprezziamo, per pulizia di linee, lo sgabello N3.

In tema di alberi, di legno e di principi. <br/>Arboris Thema, ecologia da manuale.
20 feb 2012Inserito in: Ecodesigner 0

A colloquio con Benni Ceccarini, architetto e anima progettuale di Arboris Thema, realtà laziale che da vent’anni produce arredamento ecologico in ossequio a criteri rigorosi. Un ripasso in sorvolo su principi e tensioni per tracciare l’identikit del perfetto ecodesigner.

27 gen 2012Inserito in: Ecologia&Sostenibilità 0

Dalle casse dello stereo alla realizzazione di interi ambienti. Ancora un esempio della duttilità del bambù, attinto dal catalogo delle realizzazioni di Gigi Barba, vulcanico artigiano designer pioniere nell’utilizzo di un materiale pieno di virtù.

Soppalchi Totem, dormire in altezza per allargare gli spazi
13 apr 2011Inserito in: In Evidenza 0

Letto a soppalco in multistrato di betulla certificati FSC. La firma è Totem, storico produttore di mobili ecologici. L’arredamento giusto per la casa naturale.

25 mar 2011Inserito in: Ecodesigner 0

Housefish è una linea di mobili contenitori, creata da Scott Bennet, in legno multistrato certificato FSC e pensati per la casa e l’ufficio. Leggeri, sobri, uniscono funzionalità e eleganza del design. Il contenitore diventa sostenibile.

05 gen 2011Inserito in: Ecodesigner 0

Una piccola produzione di pezzi di design dal piglio energico, nata come costola di una falegnameria artistica, a Brescia. Sono le credenze, i tavoli e i mobili contenitori di Clab4design di Umberto Dattola e Alessandro Bazzoli. Design umano-compatibile, ovvero sostenibile senza integralismi, per un arredamento naturale e dalla forte personalità.

05 gen 2011Inserito in: Ecodesigner 0

Un designer appena trentenne, Giorgio Biscaro, con una vasta produzione di oggetti, che coniugano sostenibilità, semplicità e un pizzico di ironia. Multistrato, alluminio e plastiche per una casa che sprizza energia.

29 nov 2010Inserito in: Materia&Innovazione 0

Progettare gli spazi interni della casa – pareti, soppalchi, scale ma anche divisori e armadiature – in 12 millimetri. È il sistema Totem Build, interventi su misura in multistrato di betulla per interni che mantengono le stesse caratteristiche di isolamento termico e acustico. Con la possibilità, a differenza dei muri tradizionali, di non intonacare, lasciando il legno al naturale. E magari colorarlo, per una casa dove Mondrian avrebbe vissuto volentieri.

25 nov 2010Inserito in: Ecodesigner 0

Mobili per bambini che i bambini possono apprezzare. Ergonomici e sostenibili, in legno massiccio con finiture atossiche e anallergiche. La scelta del designer danese Frederic Collette nella collezione Collect Furniture è precisa: offrire gli stessi standard di qualità di un mobile “da grandi”. Semplice, no?

25 nov 2010Inserito in: Ecodesigner 0

Due giovani designer svizzeri e un progetto di design sostenibile pluripremiato in sedi nternazionali. Lo studio Fries&Zumbuehl persegue con coerenza l’obiettivo, ambizioso, di creare pezzi freschi, funzionali, essenziali, semplici, divertenti, durevoli, auto-referenziali, indipendenti e poetici. Cos’altro aggiungere?

24 nov 2010Inserito in: Ecodesigner 0

Un sogno eco-poetico, nato 12 anni fa. Lo zoo di legno di Gigi Barba conta squali, ippopotami, lucciole, rane, civette, oche, coccodrilli e tanti altri pezzi di arredamento, in legno naturale e finiture al 100% ecologiche. Gigi Barba, designer artigiano, salentino, ha vissuto e lavorato a Milano, tra il 1984 e il 2001, dove ha perfezionato la tecnica del restauro ligneo e aperto uno studio con un amico restauratore. Prima di tornare nella sua terra, dove continua a creare mobili-animali funzionali e giocosi.

12 nov 2010Inserito in: Ecodesigner 0

Sedute e piani d’appoggio in ogni variante semantica applicabile alla zona giorno. Passoni Nature, azienda friulana a condizione familiare, ha una vocazione precisa e l’ambizione dell’eccellenza. Purché sia ecosostenibile. Sintesi di una storia lunga tre generazioni la sedia Moraar – che, in friuliano, significa semplicemente “albero”.

12 nov 2010Inserito in: Ecodesigner 0

Tom Rossau spiega di fare il designer per puro egoismo. Creare oggetti lo elettrizza e più ancora gli piace scoprirne i difetti, sfide poste da quel che non si era considerato e apre a nuove possibilità. Che ogni volta coniugano, con tocco ludico, estetica e sostenibilità.

11 nov 2010Inserito in: Ecodesigner 0

Uno studio e un’idea di design eco-friendly che si è ramificato dando origine a una piantagione – per avere multistrato di alta qualità -, un premio per giovani designer e un fondo per finanziare progetti verdi. Green Furniture e il suo fondatore, Johan Berhin, sono un’ispirazione per tutti i progettisti in sintonia con i temi della sostenibilità con l’ambizione di creare i classici di domani.

11 nov 2010Inserito in: Ecologia&Sostenibilità 0

Sotto la guida di Gijs Bakker, olandese co-fondatore del Droog Design e professore alla Design Academy di Eindhoven, 13 giovani designer taiwanesi hanno lavorato insieme a 19 artigiani-artisti, esperti di tecniche secolari, lavorazione del bambù o tessitura, argenteria o arte ceramica, laccatura o scultura della giada. Il risultato è Yii, una collezione sognante e delicata, che rende omaggio alla tradizione e insieme guarda alla modernità.